Torta glassata all’arancia (senza glutine e lattosio)

Ora che ci si è aperto il mondo della farina di mais, ammetto che mi sento molto incuriosita e desiderosa di sperimentare nuove ricette. Nel mio supermercato c’erano delle belle arance tarocco in offerta e così, forte del primo esperimento ben riuscito, ho deciso di proseguire con le torte per intolleranti a lattosio e glutine. Questa succosissima torta da colazione non vi farà rimpiangere né il latte né la farina tradizionale.

Tempo di preparazione: 15 minuti + 50 di cottura – Difficoltà: media

Ingredienti per una tortiera da 26 cm:
180 g di farina di mais (da polenta);
180 g di farina di ceci;
3 uova;
180-200 ml di succo di arancia (il succo di circa due arance);
180 g di olio di semi di girasole;
220 g di zucchero semolato;
1 bustina di lievito per dolci senza glutine o di cremor tartaro;
1 arancia (polpa e buccia).

Per la glassa:
Succo di due arance;
Pari peso di zucchero a velo;
Pari peso di acqua.

Preparazione:
In una ciotola capiente, setacciate la farina di ceci e la farina di mais con il lievito.
A parte, sbattete le uova con lo zucchero, l’olio di semi e la spremuta di arancia filtrata con un colino, così eviterete fastidiosi pezzettini. Lavorate con la frusta finché l’impasto non sarà omogeneo e spumoso. Aggiungete la buccia di un’arancia grattugiata.
Aggiungete poco per volta il composto liquido alla parte secca, continuando a mescolare con la frusta finché non sarà ben incorporato. Aggiungete le fette di arancia spellate a vivo e tagliate a pezzetti nell’impasto, mescolate bene e versate in una tortiera leggermente oleata e coperta di farina di mais.
Cuocete in forno caldo a 180° per 50-55 minuti, se verso fine cottura tendesse a scurire troppo, spostate la torta verso la parte più bassa del forno. Come sempre prima di estrarla fate la prova dello stecchino.
La torta comunque risulterà piuttosto umida anche per via della frutta fresca all’interno.
Nel frattempo preparate la glassa: in un pentolino versate il succo di due arance filtrato, con pari peso di zucchero a velo e acqua (le mie quantità erano circa 130 ml di succo per 130 g di zucchero e 130 ml di acqua, ma dipende dal tipo di arance che avete).
Fate cuocere a fiamma vivace il liquido finché non comincerà a sciroppare, dovrete avere pazienza perché potrebbero occorrere anche 20 o 30 minuti prima di ottenere la giusta consistenza. Ricordatevi di mescolare di tanto in tanto con una frusta antiaderente.
Lo sciroppo sarà pronto quando farà una patina densa sul retro di un cucchiaio e colerà lentamente. Travasate la glassa in un bicchiere di vetro e fate intiepidire.
Ora abbiamo la parte un po’ più complessa: lo sciroppo deve essere tiepido per essere versato sulla torta e anche la torta non deve essere calda da forno, altrimenti assorbirà lo sciroppo e non avrete l’effetto lucido della glassatura. Lasciate quindi intiepidire la torta su una grata da forno sollevata dal tavolo e versate lo sciroppo quando sarà tiepido, distribuendolo uniformemente.
Lasciate raffreddare prima di servire.
Avrete una profumatissima torta dall’invitante glassatura lucida, senza glutine e senza lattosio.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...