Minestrone di legumi

Un piatto davvero molto tradizionale e molto semplice, in cui diamo la massima importanza ai legumi, uno dei prodotti di eccellenza della nostra gastronomia!
Qualche nozione sui legumi: molte varietà di fagioli sono state importate in Europa dagli spagnoli durante le conquiste del Sud America, al contrario lenticchie e ceci (e altre tipologie di legumi come i piselli o le fave) sono noti nel bacino del Mediterraneo da diversi millenni e vengono coltivati da epoche remote, grazie alle loro qualità nutrizionali e alla facilità di coltivazione.
Una ben nota caratteristica dei legumi è la facilità di conservazione tramite essicazione, che consente di utilizzarli tutto l’anno al bisogno, procedimento che ne rafforza l’apporto proteico e glucidico. Queste proteine, tuttavia, sono di scarsa qualità e non possono quindi sostituire interamente l’apporto di proteine animali, come erroneamente sostenuto da molte persone.
I legumi sono comunque molto versatili in cucina e si prestano a moltissime ricette, buone salutari e facili come il nostro minestrone!

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

20180121_123534_Richtone(HDR)

Tempo di preparazione: 1 notte di ammollo + 2 ore-2 ore 30 di cottura – Difficoltà: facile

Ingredienti per 4 persone:
70 g di fagioli cannellini secchi;
70 g di fagioli neri secchi;
70 g di ceci secchi;
70 g di lenticchie secche;
240 g di pasta corta o maltagliati a piacere;
Sedano, carota e cipolla;
Olio d’oliva q.b.;
2 lt di acqua;
Sale e pepe

Preparazione:
Mettete in ammollo in acqua fredda i legumi per almeno 6-8 ore, possibilmente cambiando l’acqua almeno un paio di volte.
Potete variare le quantità e le tipologie di legumi con quelle che preferite: fagioli borlotti, fagioli dall’occhio, fave, piselli e così via.
Trascorso questo tempo, scolate i legumi dalla loro acqua e versate in una pentola, l’ideale sarebbe di coccio, un giro di olio, un trito di sedano carote e cipolla e fate tostare i legumi per qualche minuto, finché non arrivano a temperatura.
Aggiungete quindi l’acqua, meglio se già calda, e aspettate il bollore. Una volta che cominceranno delle belle bolle, abbassate la fiamma e lasciate andare per almeno due ore a fuoco medio-basso.
Il minestrone deve borbottare, quindi non troppo forte e non troppo debole.
Ogni tanto mescolate con un cucchiaio di legno, assicurandovi che non si asciughi troppo velocemente, in quel caso abbassate la fiamma o ponete un diffusore in ghisa (spargifiamma) per rendere la cottura più omogenea e dolce.
Dopo due ore provate la consistenza dei legumi più coriacei, se vi sembrano ancora troppo duri, procedete di dieci minuti in dieci minuti, fino a raggiungere la giusta morbidezza.
Quando mancano 20-15 minuti alla fine della cottura, prelevate metà minestrone e passatelo in un passaverdure o con un minipimer e poi attraverso un colino, in modo da eliminare le bucce e le fibre. Rimettete il composto così ottenuto in pentola, alzate la fiamma e fate prendere di nuovo il bollore.
Aggiustate di sale e pepe, aggiungete la pasta prescelta e fate quindi cuocere secondo le tempistiche indicate in confezione.
Servite il vostro minestrone di legumi con un filo di olio a crudo e una spolverata di pepe.
I tempi sono un po’ lunghi, ma il risultato è ottimo!

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...