Colomba Pasquale

Premetto subito che questa non è una mia ricetta, ma l’ho presa dalla ben più celebre pagina di Fatto in casa da Benedetta, cui riconosco ogni merito per la semplicità con cui riesce a proporre anche piatti complessi come questo!
Ho mantenuto le stesse proporzioni facendo solo alcune varianti in base a ciò che avevo a disposizione in casa e cambiando solo alcune cose. Il risultato è stato molto soddisfacente e ne sono venute due deliziose “colombine” perfette da portare come regalo o da preparare come dopo pranzo!
La colomba è un dolce relativamente recente, nato dallo spirito imprenditoriale di Dino Villani, direttore pubblicitario della Motta, che negli anni ’30 pensò di sfruttare il successo dei ben noti Panettoni reinventandoli appunto in versione pasquale!
Con questa ricetta auguriamo a tutti una buonissima Pasqua!

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

20180329_072236_Richtone(HDR)

Tempo di preparazione: 30 minuti + 40 di cottura – Difficoltà: facile

Ingredienti per uno stampo da 700 g o due piccoli da 300 g:
350 g di farina 00;
3 uova;
90 g di olio di semi;
200 g di zucchero;
170 g di latte;
1 bicchierino di amaretto (o fiala di aroma di mandorla);
1 arancia (buccia);
1 bustina di lievito per torte salate (no lievito vanigliato);
1 bustina di vanillina (o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia);
50 g di uvetta;
50 g di granella di zucchero;
50 g di mandorle;
50 g di canditi all’arancia;

Preparazione:
Purtroppo sono arrivata lunga e non sono riuscita a trovare uno stampo classico da colomba, per cui ne ho fatte due più piccole che però sono venute davvero deliziose e perfette da impacchettare per portarle come dono.
Potete trovare questi stampi o nei negozi di casalinghi un po’ vecchio stile, o nei supermercati più forniti oppure chiedendo magari al fornaio di fiducia.


Separate gli albumi delle uova dai tuorli.
Montate a neve ben ferma gli albumi.

20180328_210842

In un’altra ciotola, con le fruste pulite, montate anche i tuorli con lo zucchero finché non si è sciolto. Il composto deve essere chiaro e spumoso.
Aggiungete a filo l’olio e il latte, continuando a montare con le fruste fino a incorporarli perfettamente.
Cominciate a incorporare la farina con il lievito e la vanillina, meglio se setacciata, un po’ per volta lavorando l’impasto con le fruste. Quando anche la farina sarà amalgamata e l’impasto sarà abbastanza colloso, aggiungete il bicchierino di amaretto (o la fiala di essenza di mandorla), la buccia d’arancia, i canditi e l’uvetta (abbiamo optato per una colomba tradizionale, ma potete sostituire con gocce di cioccolato o altri abbinamenti).
Lavorate il tutto con una spatola e aggiungete anche gli albumi precedentemente montati, un po’ per volta.
Incorporateli lentamente dall’alto verso il basso con la spatola per non smontare il composto.

20180328_210901

Nel frattempo fate raggiungere al forno i 180° in modalità statica.
Riempite gli stampi a circa 2/3 del loro volume e ultimate con la granella di zucchero e le mandorle non pelate. Infornate su una teglia con un foglio di carta da forno. Vi suggerisco di infornarli nella parte medio bassa, le mie colombe si sono scurite un po’ troppo in superficie mentre al centro erano ancora morbide.

20180328_211932

Trascorsi 40 minuti fate la prova dello stecchino, l’interno deve essere ben asciutto.
Se notate che la superficie si scurisce un po’ troppo, potete mettere una seconda teglia nel ripiano più in alto del forno, per schermare la cottura.
Fate raffreddare le colombe su una griglia e gustatevele dopo il pranzo pasquale o come sostanziosa colazione!

20180328_220245

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...