Pere volpine al Sangiovese

Come forse avete avuto modo di leggere, mi sono ritrovata con una notevole quantità di pere volpine (per approfondire vi consiglio la lettura del nostro giretto a Brisighella).
Uno dei modi in cui vengono solitamente servite è appunto cotte nel vino, ancora meglio nel Sangiovese, tanto per restare in tema di prodotti tipici romagnoli.
Così mi sono cimentata anche io in questa prova culinaria e spero di aver fatto giusto onore di questo prodotto tipico e dimenticato ma molto gustoso! Ovviamente niente vi vieta di fare la stessa ricetta con altre tipologie di pere di più facile reperimento.

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

pere al sangiovese 1

Tempo di preparazione: 10 minuti + 30 minuti circa di cottura – Difficoltà: facile

Ingredienti per 4 persone:
16 pere volpine (sono molto piccole, se usate altre tipologie di pere potete optare per una pera a testa);
500 ml circa di vino Sangiovese;
150 ml circa di acqua;
8-10 cucchiai di zucchero;
1 stecca di cannella;
5-6 chiodi di garofano;
1 cucchiaino di amido di mais

Preparazione:
Lavate molto bene le pere volpine e adagiatele in un tegame abbastanza capiente da contenerle ma che non sia eccessivamente dispersivo.
Versate il vino fino a coprire le pere di circa 3/4, smorzate per il rimanente con un bicchiere abbondante d’acqua.
Aggiungete lo zucchero, la stecca di cannella e i chiodi di garofano e accendete il fornello, quando il liquido comincia a bollire coprite e abbassate la fiamma e fate sobbollire per circa 30 minuti o finché le pere non saranno morbide.
A cottura ultimata togliete le pere dal liquido, che nel frattempo si sarà ristretto e sarà diventato sciropposo. Se dovesse essere ancora molto liquido, stemperate un cucchiaino di amido di mais in poco liquido caldo e aggiungete alla salsa.
Fate addensare a fiamma vivace mescolando con una frusta finché non raggiunge una consistenza più densa e sciropposa.
Servite le pere con abbondante salsa al vino, avendo cura di togliere la cannella e chiodi di garofano.
Queste pere deliziose possono essere servite come dessert oppure, data la loro dimensione ridotta, come antipasto insieme a un buon formaggio stagionato, o ancora per spezzare un pasto molto ricco, tra una portata e l’altra. Una tira l’altra!
Si conservano bene in un contenitore ermetico in frigo per alcuni giorni.
Volete un’idea supergolosa? Servitele tiepide con una pallina di gelato alla panna o alla vaniglia, saranno semplicemente superbe!

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...