Biscotti pandizenzero (Gingerbread)

Non è Natale senza dei profumati biscotti e quelli che più di tutti dicono festa sono i famosissimi Gingerbread, diffusi nel mondo anglosassone e ormai diventati sinonimo di Natale ovunque, con la loro golosa copertura di glassa.
Mi sarebbe piaciuto fare i famosi omini di pandizenzero, ma non sono riuscita a trovare lo stampo in tempo, comunque anche con altre forme il risultato resta davvero divertente e riuscito! Credo che siano davvero l’ideale se volete divertirvi ai fornelli con i vostri bimbi o perché no, con i vostri amici!

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

Pandizenzero 2

Tempo di preparazione: 15 minuti + 20 minuti di cottura in forno + raffreddamento tra le varie fasi – Difficoltà: facile

Ingredienti per 25 biscotti circa:
350 g farina 00 + farina al bisogno;
150 g di burro;
150 g di zucchero di canna;
80 g di miele scuro o melassa;
1 uovo;
1 pizzico di sale;
1 cucchiaino raso di bicarbonato;
1 cucchiaino di cannella in polvere;
1 cucchiaino di zenzero in polvere;
1 cucchiaino raso di cardamomo in polvere;
1 cucchiaino raso di noce moscata in polvere

Per la ghiaccia reale:
1 albume;
150 g di zucchero vanigliato;
Qualche goccia di succo di limone

Per decorare:
Confettini di zucchero

Preparazione:
Nel boccale del mixer ponete la farina, il bicarbonato, lo zucchero, le spezie e il sale. Date un giro per miscelare gli ingredienti.
Aggiungete il burro molto freddo a pezzetti (il mio consiglio è tagliarlo e tenerlo in frigo per un’oretta prima di utilizzarlo) e fate andare il mixer per pochi secondi alla volta fino a ottenere un composto sabbiato.
Aggiungete quindi la melassa o il miele (io ho utilizzato un miele di bosco) e l’uovo e fate andare per pochi minuti, fino a ottenere un composto abbastanza denso, che possa essere lavorato con le mani. Trasferite quindi l’impasto su una spianatoia o in una ciotola capiente e lavoratelo a mano con poca farina fino a ottenere una base omogenea e morbida.

Avvolgete la base nella pellicola e fatela riposare almeno un’ora in frigorifero.
Riprendete quindi l’impasto e con l’aiuto di un mattarello infarinato stendetelo su una spianatoia fino a ottenere un strato alto circa mezzo centimetro. Intagliate quindi con i tagliabiscotti e disponeteli su una placca rivestita di cartaforno leggermente distanziati tra di loro, in cottura tenderanno a gonfiarsi.
Cuocete a 200° per circa 13 minuti fino a doratura.
Lasciateli raffreddare completamente (anche per 3-4 ore) prima di procedere alla decorazione con la glassa.

biscotti in raffreddamento

Quando saranno completamente freddi, preparate la ghiaccia reale: con una frusta sbattete l’albume finché non diventa schiumoso, aggiungete qualche goccia di limone e versate un po’ per volta lo zucchero a velo setacciato continuando a mescolare energicamente con la frusta.
Dovete ottenere una crema densa dall’aspetto lucido e colloso.

glassa

Trasferite quindi la glassa in una sac-a-poche con beccuccio da 1 mm o in un sacchettino per alimenti in cui praticherete un forellino molto piccolo ad una delle estremità.
Volendo potete suddividere la glassa in più sacchetti e colorarla con colori per alimenti a piacere, abbiate però l’accortezzia di tenerla sempre ben coperta con pellicola a contatto per evitare che possa seccarsi troppo rapidamente.
E’ il momento di decorare! Purtroppo sono una totale frana nella decorazione a mano libera e nonostante tutto i biscotti alla fine avevano un aspetto davvero invitante e simpatico, vedrete che anche voi, per quanto poco esperti, riuscirete a decorare i vostri biscotti oppure lasciate questa parte ai bambini, che potranno sbizzarrirsi con colori e decorazioni!

Un trucchetto è utilizzare degli stampi abbastanza grandi così di avere una superficie maggiore e regolare su cui poter lavorare. Sulla glassa potrete anche aggiungere confettini, zuccherini e tutto ciò che preferite per rendere i vostri biscotti ancora più belli e golosi.
Lasciate seccare completamente i biscotti prima di maneggiarli, il tempo di indurimento della glassa può variare da quanta ne avete messa e dal suo spessore, vi consiglio comunque di lasciarli a seccare almeno per una o due ore.
Serviteli con una bella tazza di latte o di tè caldo, oppure lasciatene qualcuno la sera della Vigilia di Natale vicino al vostro albero, chissà che Babbo Natale non se ne mangi qualcuno!

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

Pubblicità

2 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...