Cavatelli alla barbabietola

I cavatelli (o “cavetiell” in dialetto) sono un formato di pasta tipico della tradizione molisana, ma molto diffuso in tutto il Centro-Sud. Devono il loro nome alla forma incavata perfetta per raccogliere i sughi robusti, spesso a base di pomodoro e carne, con cui vengono solitamente conditi.
La ricetta tradizionale prevede l’impiego di farina di semola di grano duro, acqua e un pizzico di sale, ma siccome noi siamo Emiliani (almeno in parte) e siccome a noi piace cambiare le regole del gioco abbiamo deciso di fare un impasto a base di uova e barbabietola, insomma qualcosa di davvero insolito ma molto colorato!
Questo formato di pasta si può facilmente replicare in casa poiché viene fatto a mano e per tanto non ha bisogno di un estrusore per creare la forma, inoltre vi accompagneremo con qualche foto per capire come si preparano, si tratta comunque di un impasto facile e che vi permetterà di ottenere circa 500 g di pasta fresca fatta in casa!

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

Cavatelli alla barbabietola interna

Tempo di preparazione: 30 minuti circa + 30 minuti di riposo dell’impasto + 12 ore di essiccazione  – Difficoltà: media

Ingredienti per circa 500 g di prodotto finito:
450 g di farina di semola di grano duro;
2 uova;
80 g di barbabietola cotta;
Sale q.b.

Preparazione:
Frullate le uova con 80 g di barbabietola già cotta (si trovano di solito nel reparto fresco dei supermercati), fino a ottenere una purea.
Su una spianatoia formate una fontana con la farina e un pizzico di sale, al centro ponetevi le uova con la barbabietola e cominciate miscelare la parte secca nella parte liquida con una forchetta.
Quando l’impasto comincia ad addensarsi lavoratelo con le mani sulla spianatoria infarinata, fino a ottenere una sfera compatta, soda e che non appiccica le dita, dovrete lavorarla per circa 10-15 minuti in modo che diventi bella elastica.

Cavatelli rosa impasto

Avvolgetela nella pellicola e fate riposare l’impasto per circa 30 minuti in frigorifero.
Trascorsi i 30 minuti estraete l’impasto e tagliatene un pezzo lavorandolo con le mani fino a ricavarne uno o più cilindri spessi circa 1,5 cm.
Tagliate quindi i cilindri con un coltello della lunghezza di circa 2 cm, l’impasto che non state usando lasciatelo avvolto nella pellicola affinché non si secchi.

Cavatelli prima e dopo

Quando avrete i vostri pezzetti di impasto premete con due dita sul rettangolino ottenuto e trascinatelo verso di voi tenendo premuto verso il basso, finché non si arriccia su se stesso.

Il vostro cavatiello è formato, proseguite formando i salsicciotti da cui ricaverete dei rettangoli di circa 2 cm, fino a esaurire l’impasto.
Ripassate i cavatielli ottenuti nella farina di semola in modo che non si attacchino tra di loro e disponeteli su dei vassoi distanziati, così da poterli congelare correttamente. Una volta che si saranno congelati, dopo circa una notte, potrete suddividerli nei sacchetti monoporzione o nella porzione che vi è più pratica e conservarli in freezer.
Se invece avete la possibilità di essiccarli, teneteli per circa 8-12 ore nell’essiccatore a 40° (oppure seguite le modalità che vi sono più congeniali e che già conoscete).
I cavatelli essiccati si possono conservare in contenitori ermetici per diverse settimane pronti per essere cucinati!

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

Pubblicità

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...