Crostata con pesche sciroppate e amaretti

Non dovrei vantarmi, ma sono davvero contentissima di questo dolce, perché è venuto davvero molto buono e succoso, nonostante sia davvero semplicissimo!
Ciò di cui sono particolarmente contenta è stato l’aver utilizzato le pesche sciroppate fatte da me l’anno scorso e finalmente utilizzate: la leggera nota di cannella poi è la chicca finale, quindi vi invito ancora una volta a provare la ricetta al link perché questa è la stagione giusta per farle!

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

Crostata pesche sciroppate 1

Tempo di preparazione: 20 minuti + 1 ora di raffreddamento della frolla + 40-45 minuti di cottura – Difficoltà: facile

Ingredienti per uno stampo da 24 cm:

Per la frolla:
2 uova;
350 g di farina;
Buccia di 1 limone;
120 g di burro;
120 g di zucchero semolato;
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
Pesche sciroppate (se le acquistate circa 2 confezioni);
Amaretti q.b.

Preparazione:
Preparate la frolla impastando su una spianatoia la farina con le uova, lo zucchero, il burro, la buccia di limone e il sale, fino a ottenere un impasto omogeneo che non appiccica le dita. Nel caso assicuratevi di avere la spianatoia infarinata e di aggiungere farina all’occorrenza.
Avvolgete la frolla ottenuta con la pellicola e fate riposare un’oretta in frigorifero.
Riprendete la frolla, dividetela in due parti uguali, e stendete il primo panetto con l’ausilio di un mattarello infarinato dello spessore di 2-3 mm (un po’ più sottile rispetto al solito).
Tenete il secondo pezzo avvolto nella pellicola e in frigo fino al momento di usarlo.
Adagiate la frolla nella tortiera da crostata facendola aderire bene ai bordi, bucherellate il fondo con una forchetta, dopodiché sbriciolate una buona manciata di amaretti e distribuiteli sul fondo della torta in modo che lo ricoprano ben bene.
Adagiatevi sopra le mezze pesche sciroppate fino a riempimento (sono circa 6 pesche intere o 12 mezze pesche).
Prendete quindi il secondo panetto di frolla, stendetelo dello stesso spessore del primo e chiudete la torta sigillando bene i bordi pizzicandoli con le dita e rimuovendo l’eventuale eccesso di impasto.
Cuocete la torta a 200° in modalità statica per i primi 20 minuti nella parte mediana del forno, per altri 10-15 minuti nella parte bassa del forno in modo da cuocere bene il guscio e per altri 5-6 minuti nella parte alta in modo da dorarla in cima.
Lasciatela intiepidire prima di tagliarla in modo da ottenere fette più precise e gustare  tutti gli aromi!
Davvero deliziosa e profumatissima!

Crostata pesche sciroppate 3

Seguiteci sia su Facebook! Tagliatelle a Colazione che su Instagram! tac_tagliatelleacolazione

 

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...